Cucina Padulese – Ravioli

Non c’è data certa sulla nascita del raviolo, lo troviamo nel Decamerone nella metà del 300 dove il Boccaccio lo esalta ‘’fra le leccornie del Paese della Cuccagna:
“…stava genti che niuna altra cosa facevan che far maccheroni e ravioli e cuocerli in brodo di capponi…”. Nella foto vediamo il classico Raviolo fatto di farina di semola, con ripieno di ricotta vaccina, il più apprezzato nel Padulese è il cosiddetto ‘’raviolo cha pettla’’, con un ripieno di ricotta di pecora, uova e poco prezzemolo, la pasta e fatta con acqua , farina di grano duro e sale.

Panzarotti di castagne

Natale, tra le tante leccornie e prelibatezze entrano a far parte nel periodo Natalizio i ”panzarotti’ detti anche ”cauzunciedd ” ripieni di purea di castagne e, una minima quantità di ceci . Nelle famiglie è consuetudine abbondare, se ne preparano diversi chili, per soddisfare richieste di amici e parenti.  Alcuni ingredienti essenziali che non devono mancare, per un buon ripieno occorrono: castagne, ceci,  un pizzico di pepe, corteccia di arance e limone, cioccolato, cacao amaro ,cannella, liquore strega, caffè.  Una vera bomba calorica…… (e che ti fà…    fac ..”friddd”)

Presepe Napoletano ed. 2017/18

Allestito nel Convento di San Francesco, il presepe Napoletano, ed. 2017/18 realizzato  Franco Scazzari con Luigi Cavella ,Francesco Benvenga,Elia Modestino, Sanseviero. Un’occasione per visitare anche il Meraviglioso Convento. Orari apertura Locandina all’interno.

Presepe Napoletano Allestito nel Convento di San Francesco. Realizzato da Franco Scazzari, on Luigi Cavella ,Francesco Benvenga,Elia Modestino, Sanseviero Michele.