Padula – Battistero Paleocristiano S. Giovanni in Fonte. Come si presentava nel 1920.

Il Battistero di S. Giovanni in Fonte, ubicato alle porte del centro urbano di Padula, è uno dei monumenti più interessanti del Vallo di Diano. L’antico edificio paleocristiano ha sede in un sito ricordato nel Viarum libri di Cassiodoro, che nella prima metà del IV secolo era funzionario statale della regione. Nel libro VIII delle sue memorie egli ricorda anche la fonte su cui era stata costruita una vasca lustrale con sette gradini e l’episodio miracoloso che si verificava nella notte in cui i catecumeni assumevano il battesimo: alle parole del sacerdote l’acqua si gonfiava nella vasca fino a sommergerne i gradini, per poi tornare al livello normale una volta terminata la cerimonia. A tale racconto si lega verosimilmente il paragone della sorgente di Padula con il fiume Giordano, dove il Battista impartì il sacramento a Cristo.    APPROFONDISCI     FOTOGALLERY.  

 

Padula – Certosa Di San Lorenzo.

La Certosa di San Lorenzo, detta anche la Certosa di Padula, la più grande d’Italia, con il suo chiostro più grande d’Europa occupa una superficie  51.500 m². Patrimonio UNESCO, La sua costruzione inizia nel 1306 per volere di Tommaso Sanseverino, Conte di Marsico.  .APPROFONDISCI.    GUARDA DI PIU’     DOVE SI TROVA