Convento S. Agostino

Convento S. AgostinoLa Storia

Convento di Sant’Agostino

Il convento di Sant’Agostino è stato fondato nel XIV secolo in luogo di un’antica chiesa intitolata a San Matteo. Fu voluto dai nobili Sanseverino, in onore dei quali i monaci agostiniani erano tenuti a celebrare otto messe settimanali. Poco distante dalla chiesa madre di Sant’Angelo, era considerato il convento più ricco e importante dopo la Certosa di San Lorenzo ed infatti possedeva diversi beni al di fuori della terra di Padula e, nel XIV secolo, aveva entrate pari a 400 ducati l’anno. Agli inizi dell’Ottocento il convento fu soppresso a seguito delle leggi eversive emanate dal governo napoleonico e nel 1819 la parte conventuale passò definitivamente sotto la giurisdizione del Comune, ospitandone gli uffici, la caserma dei carabinieri, il carcere e le scuole pubbliche.
Continua lettura a : <a href=”http://padulafoto.it/audioguida-s-agostino/” rel=”noreferrer nofollow”>padulafoto.it/audioguida-s-agostino/</a>

Padula – Cappella dei Santi giacomo e Filippo

Cappella dei Santi Giacomo e Filippo

La cappella dei Santi Giacomo e Filippo era di tipo rurale, appartenente alla Certosa di San Lorenzo, <>, attigua al palazzo dei marchesi di Padula, in via San Giacomo. Non è possibile stabilire con esattezza la data di fondazione. Conservata la disposizione planimetrica originale, composta di un’aula rettangolare di modeste dimensioni, la chiesa si presenta a navata unica, con abside ottagonale ed arco trionfale a sesto acuto. Al centro dell’altare restano brandelli di un affresco raffigurante Maria SS. Vedi Fotoalbum

Torri Angioine

Torri Angioine

Torri angioine

L’analisi stilistica e costruttiva delle torri della cinta muraria, cilindriche con scarpata scanalata con un paramento murario in pietra calcarea, consentono di classificarle come “angioine”. Furono questi, infatti, che alla fine del XIII sec. importarono in

(altro…)