Il suggestivo Santuario Madonna del Carmelo, imponentemente collocato su un’altura con vista panoramica su Buonabitacolo, ispira un profondo senso di spiritualità e devozione. Questo luogo sacro, dove la venerazione per il profeta Elia si tramanda da tempi antichi, richiama alla mente le sacre terre di Israele. Come un’analogia di quella lontana terra, anche qui, su un monte noto come Carmelo, sorge una affascinante chiesetta, originariamente dedicata a Elia e successivamente intitolata alla Vergine del Monte Carmelo.

La cappella, testimone di secoli di storia, ha subito trasformazioni ed espansioni nel Settecento, un’epoca in cui fu abbellita con maestria attraverso una raffinata campagna decorativa. Le pareti della chiesa si rivestirono di stucchi policromi, mentre un sontuoso altare, risalente al 1794, si ergeva imponente. All’interno, le statue di Sant’Elia e di Sant’Antonio custodiscono gelosamente la spiritualità del luogo, mentre sull’altare maggiore troneggia la statua della Madonna, simbolo di grazia e protezione.

Il caratteristico campanile e la Casa del Pellegrino, eretta per accogliere i devoti giunti stanchi ma ferventi, completano l’atmosfera mistica del Santuario. Un sentiero di fede conduce i fedeli il 18 luglio, quando i giovani della zona si avviano in una solenne fiaccolata al Monte per la veglia preparatoria alla discesa della statua della Madonna in paese, evento atteso con ansia il giorno successivo, il 19 luglio.

Questo rituale annuale è intriso di sacralità e coinvolge l’intera comunità locale. La Madonna, accompagnata da una solenne processione, fa il suo viaggio di ritorno al Santuario nella terza domenica di settembre, rafforzando il legame tra la divinità e la comunità devota. Il Santuario Madonna del Carmine non è solo un luogo di culto, ma anche un fulcro di attrazione turistica, offrendo ai visitatori un’esperienza unica tra storia, fede e bellezza paesaggistica.

Condividi la meraviglia del nostro paese.

Categories:

Tags:

Comments are closed