I Zampognari

I zampognari, Giuseppe,Nicola e Vincenzo, in una lode a San Francesco ,suonata e cantata in dialetto Padulese, la sera dell’epifania nel convento di San Francesco.

Padula – ”ù tortn” Pane condito.

Tipico Padulese ” ù tortan” pane condito

Antiche tradizioni.  Da gennaio in poi è il periodo della macellazione dei suini, l’occasione per fare in casa il pane condito..  ”ù tortan” Il tortano” , pane condito con le ”frittole = avanzi  grassi di maiale,  dopo la friggitura e la separazione  dalla parte liquida grassa”  si prepara un impasto per pane e s’incorporano le frittole, si attende la lievitazione e si passa in cottura a forno caldo circa 180°/200°

 

Padula – L’antico Mestiere del boscaiolo.

Fin dai tempi più antichi il lavoro nei boschi ha interessato le popolazioni delle montagne. In queste terre, povere di risorse naturali e di occasioni lavorative, il legname ha infatti sempre rappresentano un punto di riferimento importante per l’economia locale sia familiare che collettiva. Oggi il boscaiolo si occupa principalmente dell’approvvigionamento di legna per uso riscaldamento.

Baccalà con polvere rossa-Piatto tipico Padulese

La cucina Padulese
’’ u’ baccalà, c’hà polver’’, piatto assolutamente tipico Padulese. Ingredienti: baccalà salinato ammollato, consiglio le parti più sottili, s’insaporiscono meglio le patate, ottima la patata rossa del romito,  poca cipolla, consiglio lo scalogno, appena una punta di aglio,  con generosità… polvere rossa, Olio di oliva exstravergine.

Baccalà salinato ammollato, con polvere rossa e patate.